August 8th - August 8th

Bagnacavallo Festival 2024 | Vincenzo Zitello in Harpe Mundi

Giovedì 8 agosto, ore 21

Concerto d’arpa celtica e arpa bardica.

Polistrumentista, compositore ma soprattutto pioniere dell’arpa celtica in Italia, Vincenzo Zitello vanta un articolato percorso artistico che lo ha condotto a incidere numerosi album e a collaborare con artisti
italiani e stranieri (tra gli altri: Franco Battiato, Ivano Fossati, Teresa De Sio, Alice, Alan Stivell). A caratterizzare il suo approccio stilistico è tanto il suo background classico quanto un originale approccio
alle tecniche esecutive, mentre dal punto di vista compositivo a risaltare è la sua capacità di tradurre in musica suggestioni poetiche, riflessioni introspettive e ricerche attraverso simboli ed elementi
sapienziali.

Ingresso agli spettacoli, posto unico non numerato:8 agosto euro 10, gratuito per i minori di 18 anni.

Prevendita on-line: www.vivaticket.com.

Prenotazioni: cell. / WhatsApp 348 6940141. Biglietteria serale sul posto dalle ore 20.

Informazioni: Associazione culturale Controsenso, info@controsensobagnacavallo.it, cell. / WhatsApp 333 7981563.

 

La rassegna è ideata e organizzata da Associazione culturale Controsenso con il contributo e la collaborazione del Comune di Bagnacavallo, con il patrocinio di Regione Emilia-Romagna. Associazioni partner: Amici di Neresheim, Associazione Comunicando, Associazione musicale Doremi, Auser, Avis, Bagnacavallo fa Centro, Circolo Arci Casablanca, Pro Loco.

Un territorio. La sua gente. Che, per noi, è quella che lo abita, ma anche quella che l’attraversa. E quella che ci lavora. Poi c’è la cultura. Che si mangia e fa mangiare (tanto il pane quotidiano quanto quello – non meno prezioso – dell’intelletto).
Sono gli ingredienti che occorrono per ottenere un festival. Come questo, dedicato a Bagnacavallo.
Un festival che viene realizzato grazie a un manipolo di volontari, al sostegno economico di enti e associazioni, di parecchie aziende piccole-medie-grandi, al supporto del Comune.
Appuntamenti culturali per chi resta in città nel mese di agosto e per chi viene a trovarci dai vicini luoghi di vacanza.